FUAN, presentazione del libro di Alessandro Amorese -

FUAN, presentazione del libro di Alessandro Amorese

Sabato 25 novembre alle ore 17,30 al CIS Montesacro, via Val Trompia 102, ingresso Libero e Gratuito

FUAN ridottoAncora un’altra iniziativa culturale di rilievo al CIS Montesacro, in via Val Trompia 102.

Sabato 25 novembre alle ore 17,30 verrà presentato il libro “FUAN, Gli studenti nazionali fra piazze ed atenei” scritto dal giornalista Alessandro Amorese.

Il FUAN fu fondato come “Formazioni universitarie di avanguardia nazionale (FUAN) da giovani universitari aderenti alle sezioni giovanili del Movimento Sociale Italiano provenienti da diversi atenei italiani, nel maggio del 1950, a Roma, da Franco Petronio, Tomaso Staiti di Cuddia, Benito Paolone, Giuseppe Tricoli con Silvio Vitale primo presidente.

Ne sono stati presidenti Silvio Vitale, Giulio Caradonna, Angelo Nicosia, Franco Petronio, Cesare Mantovani, Armando Plebe, Luciano Laffranco, Giuseppe Tagliente, Maurizio Gasparri.

Ne hanno fatto parte decine di parlamentari (tra gli altri Pietro Cerullo, Roberto Menia, Ignazio La Russa, Giulio Conti, Italo Bocchino, Francesco Storace, Guido Lo Porto, Domenico Nania, Vittorio Sbardella) ma anche altri noti personaggi italiani, primo tra tutti Paolo Borsellino (il magistrato rimasto ucciso nella strage di via d’Amelio il 19 luglio 1992 e medaglia d’oro al valor civile), che si iscrisse nel 1959 al “FUAN Fanalino” di Palermo, e ne fu rappresentante degli studenti, e il giudice Mario Sossi, rapito dalle BR.

Nel 1996, dopo il congresso di Fiuggi di Alleanza Nazionale, cambia nome in Azione universitaria come componente interna dell’organizzazione giovanile di An, Azione giovani, fino allo scioglimento di quest’ultima nel 2009. Il nome “Fuan” è ancora utilizzato dal nucleo storico di “AU” di Torino.

Oltre all’autore del libro saranno presenti il sen. Domenico Gramazio, il giornalista saggista Adalberto Baldoni, l’ex Presidente del FUAN Caravella Pippo Pepe ed il Presidente del Centro Iniziative Sociali Montesacro Roberto Borgheresi.

Come sempre l’ingresso sarà Libero e Gratuito