La Vita a Corte da Enrico VIII a Elisabetta I, sabato 6 aprile alle 17,30 -

La Vita a Corte da Enrico VIII a Elisabetta I, sabato 6 aprile alle 17,30

Fra Storia e Musica un viaggio nell’Inghilterra rinascimentale

LOCANDINA VITA A CORTE webUn incontro intrigante che ci racconterà in maniera insolita come si viveva nell’Inghilterra nel periodo compreso fra il regno di Enrico VIII e quello di Elisabetta I

A guidarci in questo viaggio nel tempo, che si terrà presso il CIS Montesacro in via Val Trompia 102 sabato 6 aprile alle ore 17,30, saranno Georgia Bianchini, insegnante di storia, e l’Associazione Musicale “Insieme Vocale e Strumentale Chiaroscuro” diretta dal Maestro Leonardo Pallotta.

Il racconto di quei tempi sarà accompagnato da alcuni brani di musica rinascimentale eseguiti dal vivo con liuti e corni che accompagneranno i canti tipici dell’epoca.

Enrico VIII fu il secondo monarca della Dinastia Tudor come successore di suo padre, re Enrico VII d’Inghilterra.

Nei primi tempi fu un fiero oppositore delle teorie di Lutero, e per questo motivo ottenne nel 1521 da papa Leone X il titolo di Defensor Fidei, ossia “Difensore della fede“, titolo che ancora oggi compare sulle monete inglesi con l’acronimo latino DEF. FID.

In seguito, tuttavia, arrivò a un insanabile contrasto con papa Clemente VII e il titolo fu ufficialmente ritirato da papa Paolo III.

Fu un eresiarca in quanto fondatore della Chiesa anglicana nata in seguito allo scisma religioso, quindi alla separazione dalla Chiesa cattolica di Roma.

Sposato sei volte e detentore di un potere assoluto incontrastato, segnò fortemente le vicende inglesi. Decretò lo scioglimento dei monasteri e l’unione dell’Inghilterra con il Galles.

Elisabetta I, figlia di Enrico VIII e di Anna Bolena, e talvolta chiamata “regina vergine”, Elisabetta fu la quinta e ultima monarca della dinastia Tudor; liberata dalla prigionia alla quale era stata sottoposta nel 1558 per evitare che prendesse il potere, succedette nello stesso anno alla sorellastra Maria I d’Inghilterra, morta senza eredi.

Il suo regno fu lungo e segnato da molti avvenimenti importanti. La sua politica di pieno sostegno alla Chiesa d’Inghilterra, dopo i tentativi di restaurazione cattolica da parte di Maria Tudor, provocò forti tensioni religiose nel regno e vi furono parecchi tentativi di congiure contro di lei, in cui rimase coinvolta anche la cugina Maria Stuarda, che ella fece giustiziare dopo averla imprigionata per quasi vent’anni.

Coinvolta a più riprese nei conflitti religiosi della sua epoca, uscì vittoriosa dalla guerra contro la Spagna; sempre durante il suo regno furono poste le basi della futura potenza commerciale e marittima della nazione ed ebbe inizio la colonizzazione dell’America settentrionale.

La sua epoca, denominata età elisabettiana, fu anche un periodo di straordinaria fioritura artistica e culturale: William Shakespeare, Christopher Marlowe, Ben Jonson, Edmund Spenser, Francis Bacon sono solo alcuni degli scrittori e pensatori che vissero durante il suo regno.

Ed allora, partecipate numerosi sabato 6 aprile presso il CIS Montesacro.

Come sempre l’ingresso sarà gratuito e libero per tutti